Politica

Long form

La partecipazione di Matteo Renzi come ospite di spicco alla conferenza della Future Investment Initiative (FII), un evento finanziato dal Fondo sovrano di investimenti dell’Arabia Saudita, ha sollevato una serie di interrogativi su un possibile conflitto di interessi da parte di un senatore della Repubblica in carica. Ma oltre ai chiari risvolti ‘globali’, la parole dell’ex sindaco di Firenze hanno anche un importante peso di geopolitica ‘locale’, in quanto propongono una visione ben precisa della city diplomacy e dello sviluppo urbano.

Dietro la narrazione dell’attivismo vaccinale europeo si nascondono molte difficoltà: oltre alle barriere logistiche e normative alla sua distribuzione, il vaccino mette faccia a faccia la politica globale dei rapporti di forza tra gli stati con un immaginario geopolitico “quotidiano”. Una prospettiva della geografa Luiza Bialasiewicz.

I numeri naturali, i numeri complessi, le equazioni di primo grado e la teoria del caos iniziano sempre con definizioni, che non sono regole preesistenti per l’umanità, ma pietre miliari poste dagli esseri umani per costruire un mondo che può andare oltre le sensazioni vaghe e individuali. Fare matematica significa esercitarsi a intravedere, a immaginare, a supporre, a inventare regole che non riguardano un individuo o un soggetto, ma più individui e più oggetti, e soprattutto le relazioni che li legano.

Il giorno più importante del 2021 sarà il 26 settembre: le prossime elezioni tedesche potranno avere un impatto sul destino di tutta Europa. Il primo atto sarà il 16 gennaio, con le elezioni per il nuovo leader della CDU. Per prepararsi a questa fondamentale serie di eventi, Lorenzo Monfregola presenta un ricco approfondimento sulle coordinate politiche della Germania nel 2021.

Quest’anno, le quattro città più popolose d’Italia voteranno. Seguendo, settimana dopo settimana, l’evoluzione delle cinque principali forze politiche italiane nel 2020, emergono le principali chiavi di lettura della vita politica della penisola nel 2021. Le elezioni del 14 febbraio in Calabria saranno una prima prova.

Il 2020, con i suoi sconvolgimenti, ha reso l’Unione Europea più introversa e meno attenta alla politica estera. Tuttavia, le numerose crisi che si sono innescate alle nostre porte ci pongono di fronte all’urgenza di ripensare la sicurezza e la difesa comune, nonché l’autonomia strategica europea. Alla luce del risultato delle elezioni americane e dei grandi mutamenti internazionali, quale ruolo avrà l’Europa nel far fronte a sfide geopolitiche globali sempre più complesse? Ne parliamo in questa densa intervista con Nathalie Tocci, direttrice dell’Istituto Affari Internazionali di Roma.

La corrente portata da Joe Biden ricorda per molti versi i partiti cristiano-democratici in Europa. Eppure, invece, lungi dal ridurre la polarizzazione, questa posizione al centro del gioco politico può essere, come nel caso della Prima Repubblica Italiana, un fattore di caos per il sistema istituzionale. Una prospettiva di Carlo Invernizzi Accetti.

Elly Schlein, Vice-Presidente della Regione Emilia-Romagna ed ex eurodeputata, è considerata l’astro nascente della sinistra italiana. Già relatrice della riforma di Dublino per il Gruppo S&D e attualmente Assessora regionale per il contrasto alle diseguaglianze e la transizione ecologica, in questa lunga e densa intervista Schlein presenta le principali sfide con cui l’Europa deve confrontarsi, dallo sviluppo sostenibile alla giustizia fiscale. In un’analisi trasversale del mosaico della politica internazionale, una voce progressista, ecologista e femminista che vuole cambiare l’Europa.