Big money e corsa alla Casa Bianca: chi è Miriam Adelson, la multimiliardaria vicina a Netanyahou che vuole plasmare la politica di Trump verso Israele?

Miriam Adelson, una delle principali finanziatrici delle campagne di Trump del 2016 e del 2020 insieme al marito Sheldon, ha recentemente manifestato l'intenzione di donare almeno 90 milioni di dollari alla campagna del candidato repubblicano. Favorevole a Netanyahu e sostenitrice della colonizzazione dei territori palestinesi da parte di Israele, Adelson potrebbe essere una figura chiave nella politica di Israele di Washington in un secondo mandato di Trump.
Leggi di più (in meno di 4 min.)

Putin vuole annettere 22% del territorio ucraino in cambio di un cessate il fuoco

Venerdì 14 giugno, Vladimir Putin ha esposto le sue richieste per un cessate il fuoco nei termini più espliciti dal febbraio 2022. Chiedendo il ritiro dell'esercito ucraino da quattro oblast' orientali e meridionali parzialmente occupati dalla Russia, Mosca vuole mettere le mani su oltre 25.000 km² di territorio aggiuntivo, un'area più grande della Lombardia.
Leggi di più (in meno di 2 min.)

Verso una vittoria storica? Per la prima volta nella Quinta Repubblica, il partito di Marine Le Pen potrebbe vincere le europee e le legislative

Prima dello scioglimento dell’Assemblea nazionale di domenica scorsa, le elezioni europee fungevano da elezioni di midterm in Francia, con una tendenza paradossale: il vincitore delle Europee perdeva sistematicamente le elezioni presidenziali e le successive elezioni legislative.

La vittoria del Rassemblement National riuscirà a rompere questa regolarità?
Leggi di più (in meno di 2 min.)

Industria dell’auto: nonostante i dazi, BYD guadagnererebbe ancora più di 9.000 euro per ogni veicolo venduto in Europa, 7 volte di più che in Cina

Per ogni SUV elettrico Seal U Comfort venduto, BYD guadagna finora 11 volte di più vendendo sul mercato europeo che in Cina. Nonostante le tariffe aggiuntive del 17,4% annunciate dalla Commissione europea mercoledì 12 giugno, il produttore cinese guadagnerà ancora sette volte di più per veicolo venduto in Europa che in Cina.
Leggi di più (in meno di 4 min.)
Come il Rassemblement national in Francia, Alternative für Deutschland (AfD) ha visto una netta progressione nelle elezioni europee del 2024. Avendo ottenuto la maggioranza dei voti in 69 distretti, il partito di estrema destra ha ora la maggioranza in quasi tutta la Germania dell'Est.

Nel frattempo i Verdi sono passati da 49 a solo 12 distretti.
L'analisi cartografica delle europee mostra un boom senza precedenti per il Rassemblement national. Nel 2024, la lista guidata da Jordan Bardella è al primo posto in tutti i dipartimenti francesi tranne Parigi (PS) i dipartimenti limitrofi - Val-de-Marne (LFI), Hauts-de-Seine (LREM) e Seine-Saint-Denis (LFI).

In una cifra: su 96 dipartimenti, il RN ne ha conquistati 92.

Chi è Jordan Bardella? Il proxy di Le Pen che comincia a pensare al dopo Macron

Dopo il trionfo annunciato del Rassemblement National national, Macron scioglie l'Assemblée nationale.

Per rispondere alla domanda: "che cosa succede adesso in Francia" bisogna prima rispondere a un'altra domanda.

Chi è Jordan Bardella?
Leggi di più (in meno di 4 min.)

La Russia vuole catturare Chassiv Yar prima del 9 maggio, secondo Kiev

Il comandante in capo delle forze armate ucraine ha dichiarato che Mosca sta cercando di conquistare la città chiave di Chassiv Yar entro il 9 maggio, 79° anniversario della vittoria dell'Unione Sovietica sul Terzo Reich.

Se l'Ucraina continua a controllare la città, la mancanza di risorse potrebbe spianare la strada a una rapida avanzata russa.
Leggi di più (in meno di 3 min.)

Secondo le nostre stime, la difesa di Israele è costata almeno 7 volte di più dell’attacco iraniano

Secondo i calcoli esclusivi del Groupe d'études géopolitiques, l'Iran ha speso circa 49 milioni di dollari per il suo attacco al territorio israeliano. Si tratta di una cifra sette volte inferiore ai 345 milioni spesi da Israele, Stati Uniti, Francia, Regno Unito e Giordania per abbattere i droni e i missili lanciati da Teheran.
Leggi di più (in meno di 4 min.)

A Kupiansk la Russia sta preparando un’offensiva nel nord-est dell’Ucraina?

Da qualche giorno, i movimenti e le concentrazioni di risorse nell'Ucraina nord-orientale e nell'oblast' russa di Belgorod indicano che Mosca potrebbe prepararsi a intensificare l'offensiva verso Kupiansk. Sul fronte, i soldati ucraini descrivono carenze di risorse umane e materiali.
Leggi di più (in meno di 3 min.)