Archivi


La corrente portata da Joe Biden ricorda per molti versi i partiti cristiano-democratici in Europa. Eppure, invece, lungi dal ridurre la polarizzazione, questa posizione al centro del gioco politico può essere, come nel caso della Prima Repubblica Italiana, un fattore di caos per il sistema istituzionale. Una prospettiva di Carlo Invernizzi Accetti.

Elly Schlein, Vice-Presidente della Regione Emilia-Romagna ed ex eurodeputata, è considerata l’astro nascente della sinistra italiana. Già relatrice della riforma di Dublino per il Gruppo S&D e attualmente Assessora regionale per il contrasto alle diseguaglianze e la transizione ecologica, in questa lunga e densa intervista Schlein presenta le principali sfide con cui l’Europa deve confrontarsi, dallo sviluppo sostenibile alla giustizia fiscale. In un’analisi trasversale del mosaico della politica internazionale, una voce progressista, ecologista e femminista che vuole cambiare l’Europa.

Con una prefazione di Jean Asselborn, il nostro nuovo rapporto trilingue si propone di trarre ispirazione dalla risposta istituzionale tedesca, svizzera o belga durante la pandemia per immaginare una “gestione sussidiaria delle crisi” al servizio dei cittadini e dei territori.

Ritorna la “preferenza europea”?

Nella concorrenza commerciale che infuria tra Cina e Stati Uniti, l’Europa sta diventando protezionista – forse senza rendersene conto.

Il confinamento attuato nella maggior parte dei paesi per contenere la diffusione del coronavirus ha causato uno shock economico storico. In questo testo, Olivier Blanchard discute i meccanismi economici che hanno portato alla crisi, la risposta dei governi, le caratteristiche dell’economia post-contenimento e post-vaccino e le prospettive per il futuro.