Archivi


La pandemia ha cambiato tutte le regole, è ora di mettere in discussione i principi. Olivier Blanchard e altri due economisti internazionali propongono di abolire le regole di bilancio europee e sostituirle con degli standard, aprendo un dibattito essenziale sul futuro del Patto di stabilità e sul nuovo consenso europeo. Un testo da leggere in tutte le lingue della rivista.

Abbiamo incontrato Enrico Giovannini, economista, portavoce di Asvis e nuovo Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nel governo Draghi, per parlare di sviluppo sostenibile. Nel contesto di un Green Deal europeo, a che punto sono l’Italia e l’Europa nella loro transizione ecologica, e qual è la misura concreta dei loro obiettivi in questo campo?

La (de)militarizzazione, il disarmo, e il controllo di armi e mezzi della violenza rappresentano questioni sociali ed economiche centrali rispetto agli eventi che scuotono il Myanmar. Secondo Francesco Buscemi, tali questioni sono centrali perché forniscono molteplici chiavi di lettura degli eventi legati al cosiddetto colpo di stato, e al contempo rappresentano potenziali arene socio-economiche tramite cui scardinare e ripensare le relazioni tra società e istituzioni (statali e non-statali) su basi trans-etniche ed intersezionali.

La partecipazione di Matteo Renzi come ospite di spicco alla conferenza della Future Investment Initiative (FII), un evento finanziato dal Fondo sovrano di investimenti dell’Arabia Saudita, ha sollevato una serie di interrogativi su un possibile conflitto di interessi da parte di un senatore della Repubblica in carica. Ma oltre ai chiari risvolti ‘globali’, la parole dell’ex sindaco di Firenze hanno anche un importante peso di geopolitica ‘locale’, in quanto propongono una visione ben precisa della city diplomacy e dello sviluppo urbano.

In questo testo illuminante, Baptiste Roger-Lacan mette in prospettiva l’insurrezione trumpista del 6 gennaio 2021 con il 6 febbraio 1934 dell’estrema destra francese.