Archivi


Una cluster analysis dei risultati delle ultime elezioni legislative negli 8.000 comuni italiani rivela la struttura dell’elettorato italiano.

Secondo questa lettura, è il Nord – senza le sue grandi città, senza la Toscana, senza la Valle d’Aosta e senza l’Alto Adige – a governare l’Italia. Le opposizioni, invece, dominano nel Mezzogiorno.

Uno studio a firma di François Hublet.

Oggi alle 10 Giorgia Meloni ha giurato come Presidente del Consiglio, prima donna della storia d’Italia. Con lei hanno giurato i 24 ministri del futuro governo.

Componenti essenziali del futuro elettrico auspicato da molti, le batterie sono tra le cose più difficili da produrre al mondo. Mentre l’UE intende ora incentivare questo settore in cui si ritrova in ritardo di vent’anni rispetto all’Asia, il co-fondatore della prima gigafactory europea ci porta nel cuore di una competizione al centro del capitalismo politico.

Lo scorso febbraio, la Russia ha invaso l’Ucraina, passando in parte dal territorio della Bielorussia e utilizzandolo come base d’appoggio. Mentre gli annunci dei servizi segreti statunitensi che all’epoca mettevano in guardia dall’entrata in guerra della Bielorussia a fianco della Russia si sono rivelati errati, nelle ultime settimane l’ipotesi di un simile scenario sembra essere diventata sempre più credibile.

Nel suo ultimo libro Traduire Hitler (Héloïse d’Ormesson, 2022) , Olivier Mannoni rievoca l’immenso lavoro che ha dato origine a una nuova traduzione del Mein Kampf, realizzata in collaborazione con una équipe di storici diretta da Florent Brayard e Andreas Wirsching (Historiciser le mal, Fayard, 2019).

In questa prosopografia, David Allegranti e Francesco Maselli ci portano dietro le quinte del prossimo governo Meloni. Al di là delle funzioni più visibili, il percorso degli alti funzionari e dei consiglieri di questa nuova fase tratteggiano il nuovo volto del potere romano — nell’era del tecno-sovranismo.

Il discorso di Vladimir Putin di venerdì 30 settembre ha inaugurato una nuova fase del conflitto. Fedele alla sua strategia di “de-escalation attraverso l’escalation”, la Russia sta annettendo territori, espandendo il dominio bellico e chiarendo i termini della sua minaccia. È necessario leggerne il testo per capire come Putin intende trasformare la guerra regionale che ha scatenato in un conflitto globale.

All’indomani delle elezioni, tutti gli sguardi sono stati puntati su Fratelli d’Italia e sul risultato della coalizione di centro-destra. In questo momento di ricomposizione politica, una variabile fondamentale vista l’urgenza climatica è passata sotto silenzio: il voto “verde”.
In quasi tutta Europa, i Verdi sono in ascesa elezione dopo elezione. Come spiegare quindi la marginalità del movimento ecologista italiano?